CCNL GIORNALI QUOTIDIANI – Novità dal Fondo di previdenza complementare

Il Fondo di previdenza complementare “Fiorenzo Casella” per i dipendenti da Agenzie di stampa comunica l’aumento del contributo di solidarietà dal 70% all’88%, disposto con accordo sindacale del 18/6/2019

Con verbale di accordo sottoscritto il giorno 18/6/2019, tra la Federazione Italiana Editori Giornali – FIEG, l’Associazione Stampatori Italiana Giornali – ASIG e la SLC-CGIL, la FISTEL-CISL e la UIL Comunicazione, è stato disposto l’aumento del contributo di solidarietà a carico della quota di pensione a ripartizione maturata entro il 31/12/1994.
Premesso che l’accordo del 18/6/2019, è stato recepito dal Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione Fiorenzo Casella il 27 giugno 2019, è stato convenuto:
1) di introdurre a far data dall’1/7/2019, sulle pensioni dirette, indirette, reversibili, nonché sugli assegni di invalidità temporanea, già liquidati o di futura liquidazione, un contributo di solidarietà nella misura dell’88%, computato sull’importo complessivo dei trattamenti erogati integralmente con il sistema a ripartizione, ovvero sull’importo della quota a ripartizione di quelli erogati con il sistema misto di cui all’alt. 22, comma 2, lettera a) del Regolamento del Fondo;
2) di ridurre, con la stessa decorrenza dell’1/7/2019, l’aliquota del contributo di solidarietà di cui sopra al fine di assicurare che, tenuto conto dell’aspettativa di vita, l’aderente percepisca una complessiva prestazione pensionistica non inferiore ai contributi versati nel corso della vita lavorativa;
3) di monitorare la congruità e la attualità del contributo di solidarietà così stabilito, anche al fine di adottare eventuali rimodulazioni di entità dello stesso, se del caso riducendo la misura del contributo, ove lo consentano le condizioni patrimoniali del Fondo.

Nuove retribuzioni per il settore dei Fotoincisori

Sono stati pubblicati i nuovi minimi retributivi per i dipendenti delle aziende esercenti la fotoincisione di quadri e cilindri per la stampa tessile decorrenti dal mese di luglio.

Gli importi sono stati determinati a seguito della comunicazione dell’ISTAT del 30 maggio 2019, relativa al valore effettivo dell’IPCA dell’anno 2018 – pari allo 0,8% – ed all’esame congiunto con le organizzazioni sindacali

 

Comparto Fotoincisori – Tabella ERN

LIV.

ERN

 fino al 30/06/2018

Aumento ERN dal 1/7/2018

ERN dall’1/7/2018

Aumento ERN al 1/7/2019

ERN dall’1/7/2019

6 1.899,99 26,25 1.926,24 9,77 1.936,01
5 1.779,52 24,61 1.804,13 9,16 1.813,29
4 1.627,95 23,44 1.651,39 8,72 1.660,11
3 1.516,33 22,50 1.538,83 8,37 1.547,20
2 1.413,96 21,33 1.435,29 7,94 1.443,23
1 1.266,05 16,88 1.282,93 6,28 1.289,21

Accordo interpretativo sulla malattia nel CCNL UNIGEC/UNIMATICA CONFAPI

Sottoscritto il 10/7/2019, tra UNIGEC/UNIMATICA CONFAPI e FISTEL-CISL, SLC-CGIL, UILCOM-UIL, un accordo interpretativo relativo all’istituto della malattia di cui al CCNL 9/7/2018

Le Parti, si sono incontrate allo scopo di chiarire dubbi interpretativi sorti in ordine all’applicabilità soggettiva della norma sulla malattia di cui all’art. 63 Parte Seconda, Norme Operai, del CCNL 9/7/2018 per i dipendenti delle piccole e medie imprese della Comunicazione, dell’Informatica, dei Servizi Innovativi e della Microimpresa, a seguito di un refuso sul testo a stampa del Contratto.
Premesso che con il verbale di accordo del 9/7/2018 di rinnovo del CCNL 29/7/2013 le parti hanno convenuto l’unificazione dell’istituto della malattia, nel nuovo testo coordinato, a valere per il personale inquadrato nelle categorie operai, impiegati e quadri, stante per quest’ultimi, il rinvio operato dall’art. 78, Parte Quarta, Quadri.
Convengono e riconoscono che quanto previsto dall’art. 63, Parte Seconda, Norme Operai, si applica anche al personale di cui alla Parte Terza, Norme Impiegati, di cui al vigente CCNL 9/7/2018 in scadenza al 31/12/2019.
Si conclude pertanto, che la normativa sulla malattia dettata nel CCNL per gli Operai, si applica anche agli Impiegati e ai Quadri.